Gli aspetti neuropsicologici in riabilitazione: seminario di CRT e Fondazione Salvini con Università di Siena e Azienda ospedaliera

Gli aspetti neuropsicologici in riabilitazione: seminario di CRT e Fondazione Salvini con Università di Siena e Azienda ospedaliera

Come affrontare la riabilitazione sia nel paziente con cerebrolesione acquista e/o con trauma cranico

 

Gli aspetti neuropsicologici nella riabilitazione sono stati i temi del seminario che si è svolto alle Scotte. Destinato agli studenti che intendono diventare operatori della riabilitazione ed in particolare quelli iscritti ai corsi delle professioni sanitarie, l’evento è stato organizzato dalla Clinica Riabilitazione Toscana, dalla Fondazione Gianfranco Savini, dall’Università di Siena e dall’Azienda Ospedaliera Senese.

Il professor Alessandro Rossi, Ordinario di Neurologia all’Università di Siena e Direttore Scientifico della Fondazione, nell’aprire i lavori ha sottolineato l’importanza del confronto costante e interattivo tra il mondo universitario e quello dedicato alla cura e alla ricerca, rappresentati sia dalla Clinica e sia dalla Fondazione, per raggiungere i migliori risultati sia in termini di conoscenza e sia in termini di applicabilità delle moderne tecniche.

La neuroriabilitazione è infatti ancora la cenerentola tra i vari ambiti in cui si suddivide l’operatività del nostro servizio sanitario che vedono tre pilastri fondamentali quali la prevenzione, la cura ed appunto la riabilitazione. Mai come ora è opportuno portare al centro delle azioni la riabilitazione, sia per gli effetti direttamente riscontrabili da parte dei pazienti e sia per il forte contribuito, in termini gestionali ed economici, che una buona riabilitazione può portare come valore aggiunto alla fase cosiddetta post-acuta cioè quale immediatamente successiva ad un evento traumatico e/o comunque improvviso.

Dopo i saluti della Direttrice Sanitaria del Presidio, dottoressa Claudia Basagni, la professoressa Costanza Papagno, ordinaria di neurologia al CIMeC (Centro Interdipartimentale Mente e Cervello) dell’Università di Trento si è occupata del “ruolo della riabilitazione neuropsicologica nel paziente con cerebrolesione acquisita”, mentre la dottoressa Benedetta Basagni, professionista della Clinica di Riabilitazione Toscana ed insegnante all’Università di Trento, ha approfondito l’aspetto relativo alla “riabilitazione neuropsicologica nel trauma cranico”.

Il dottor Mauro Mancuso, Direttore Scientifico della Clinica di Riabilitazione che ha raccolto le indicazioni del dibattito di proseguire con queste iniziative di diffusione e contaminazione delle conoscenze in quanto utilissime al miglioramento qualitativo delle cure e dei risultati. Infatti, intervenire con la massima tempestività nella cura degli effetti invalidanti a seguito di un evento acuto al cervello, può fare la differenza. Sono disturbi alcune volte sottovalutati e non affrontati con la dovuta conoscenza. Ecco perché l’interesse scientifico verso tutte le tecnologie e le metodologie possibili di chi si occupa di riabilitazione è altissimo.

Siena 24.11.2022

Il Valdarno luogo di elaborazione sulle linee ministeriali per afasia e neglect: il lavoro di Clinica Riabilitazione Toscana e Fondazione Gianfranco Salvini

Il Valdarno luogo di elaborazione sulle linee ministeriali per afasia e neglect: il lavoro di Clinica Riabilitazione Toscana e Fondazione Gianfranco Salvini

Come affrontare i problemi cerebrali determinati da  eventi acuti

 Seminario per l’elaborazione delle linee ministeriali su afasia  e neglet. CRT e Fondazione Salvini stanno collaborando con le Società scientifiche italiane della riabilitazione. Stamani nella sede della CRT nell’ospedale del Valdarno, seminario di studio introdotto, dopo un saluto del Direttore generale della Clinica, Antonio Boncompagni, dalla professoressa Costanza Papagno, ordinaria di neurologia al CIMeC (Centro Interdipartimentale Mente e Cervello) dell’Università di Trento e dal  dottor  Mauro Mancuso, Direttore Scientifico CRT.

L’Afasia è un disturbo causato dalla presenza di lesioni a parti del cervello con la perdita parziale o completa della capacità di esprimersi o comprendere parole pronunciate o scritte. Il Neglet è la sindrome di eminegligenza spaziale: difficoltà a percepire e agire nella parte dello spazio esterna al corpo opposta alla sede della lesione cerebrale. In pratica il paziente pur vedendo tutto non riconosce una parte del mondo esterno. Sono entrambe conseguenze invalidanti di un evento acuto al cervello e dove intervenire con la massima tempestività può fare la differenza. Da qui l’interesse scientifico e di chi si occupa di riabilitazione è altissimo. Sono disturbi spesso molto sottovalutati e non affrontati con la dovuta conoscenza.

Montevarchi 24.11.2022

Rassegna stampa 20 Novembre 2022

CRT_20nov2022

Afasia e neglect: CRT e Fondazione Salvini al lavoro sulle future linee ministeriali

Afasia e neglect: CRT e Fondazione Salvini al lavoro sulle future linee ministeriali

Il 24 novembre doppio convegno di approfondimento riguardo temi strettamente legati allo studio e ai modi di affrontare problematiche cerebrali a seguito di eventi acuti. Alla CRT di Montevarchi e all’Università di Siena. Conferenza stampa alle ore 12 del 24 novembre alla Gruccia

La Fondazione Gianfranco Salvini, un ente no profit fondato dalla CRT, ha promosso uno studio per l’elaborazione delle linee ministeriali su Afasia  e Neglet. Studio al quale stanno lavorando le principali società scientifiche italiane della riabilitazione con il supporto fondamentale della Fondazione.  Questi studi saranno al centro di due seminari che si terranno il 24 novembre presso la CRT all’ospedale della Gruccia a Montevarchi e al corso di medicina nell’Università’ di Siena.

Alle ore 12 di giovedì 24 novembre la professoressa Costanza Papagno, ordinaria di neurologia al CIMeC (Centro Interdipartimentale Mente e Cervello) dell’Università di Trento; il  dottor  Mauro Mancuso, Direttore Scientifico CRT e  Marco Mugnai, vice Presidente della Fondazione saranno a disposizione dei giornalisti nell’aula didattica della CRT al secondo livello dell’ospedale della Gruccia a Montevarchi.

L’Afasia è un disturbo causato dalla presenza di lesioni a parti del cervello con la perdita parziale o completa della capacità di esprimersi o comprendere parole pronunciate o scritte. Il Neglet è la sindrome di eminegligenza spaziale: difficoltà a percepire e agire nella parte dello spazio esterna al corpo opposta alla sede della lesione cerebrale. In pratica il paziente pur vedendo tutto non riconosce una parte del mondo esterno. Sono entrambe conseguenze invalidanti di un evento acuto al cervello e dove intervenire con la massima tempestività può fare la differenza. Da qui l’interesse scientifico e di chi si occupa di riabilitazione è altissimo. Sono disturbi spesso molto sottovalutati e non affrontati con la dovuta conoscenza.

Ordine dei Commercialisti di Firenze 16 novembre 2022: La CRT e la Fondazione Gianfranco Salvini presentano il progetto Borsa di Studio intitolato al Prof. Bruno Dei.

Ordine dei Commercialisti di Firenze 16 novembre 2022: La CRT e la Fondazione Gianfranco Salvini presentano il progetto Borsa di Studio intitolato al Prof. Bruno Dei.

La Clinica di Riabilitazione Toscana (CRT) e la Fondazione Gianfranco Salvini ETS hanno presentato il progetto della Borsa di Studio nell’ambito dell’economia sanitaria e del management sanitario della disciplina della Riabilitazione, intitolata al Prof Bruno Dei, alla presenza dei familiari e del Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Firenze a cui il Professore era iscritto.

Infatti, il Direttore Amministrativo della CRT dott. Franco Paolucci ed il Direttore della Fondazione, dott. Massimo Nibi, hanno partecipato ad una occasione, organizzata per ricordare la figura ed il ruolo del Professore, nel giorno del suo compleanno, in quello che è stato per tantissimi anni il suo studio fiorentino.

Il Presidente dell’Ordine dei commercialisti di Firenze, dott. Enrico Terzani, ha assicurato il suo patrocinio ed il necessario supporto per divulgare la Borsa di Studio intitolata al Professore.

Entro pochi giorni sarà infatti pubblicato il bando sui siti sia della CRT, sia della Fondazione (https://www.centroriabilitazioneterranuova.it  e https://www.fondazionegianfrancosalvini.it ).

Si ricorda che la CRT è una società per azioni a controllo pubblico (socio di maggioranza la AUSL Toscana Sud Est), è integralmente inserita nella rete riabilitativa dell’Azienda USL Toscana Sud Est e rappresenta il polo di eccellenza per la riabilitazione nella quale è possibile attuare l’intero percorso clinico assistenziale di riabilitazione per gravi cerebrolesioni acquisite, per pazienti con patologia neurologica, ortopedica e cardiologica. La CRT gestisce il ricovero di riabilitazione extraospedaliera residenziale e semiresidenziale e i trattamenti ambulatoriali e domiciliari. Inoltre, la CRT svolge un’intensa attività di ricerca nel settore delle neuroscienze le cui sperimentazioni scientifiche sono fortemente integrate con le attività di assistenza.

Il professor Bruno Dei, nato a Scandicci nel 1946, laureato in Economia e Commercio, si iscrive all’Albo dei Dottori commercialisti ed esperti contabili di Firenze. Dopo l’inizio della carriera, che lo aveva visto impiegato in uffici contabili di aziende sia private importanti, dalla metà degli anni ’70 focalizza la propria attività sulla libera professione e sull’insegnamento. In particolare, dal 1979 è amministratore di Bompani Audit S.r.l., società che svolge attività di revisione contabile su tutto il territorio nazionale.

Ha ricoperto il ruolo di professore aggregato di “Finanziamenti bancari alle imprese” presso l’Università degli Studi di Firenze, facoltà di Economia, ha svolto attività di collaborazione come docente IPSOA, e produzione di pubblicazioni su “Corriere Tributario”, “Azienda & Fisco”, autore di numerose pubblicazioni in materia di revisione contabile e bilancio.

Il prof. Bruno Dei, ha prestato la propria consulenza ed è stato componente del Nuclei di Valutazione di numerose Aziende Sanitarie. Ha seguito fin dalla nascita l’attività della Clinica di Riabilitazione Toscana S.p.A. facendo con continuità parte del Collegio Sindacale e, in tale veste ha contribuito a promuovere la costituzione della Fondazione intitolata a Gianfranco Salvini.

Una Fondazione di partecipazione, prima Onlus, oggi E.T.S. (Ente del Terzo Settore) che, come principali finalità, ha quella di promuovere, finanziare e condurre in ambito nazionale e internazionale per conto proprio, in associazione o convenzione con altri soggetti, attività di studio e ricerca scientifica, soprattutto in campo medico e farmaceutico.  I risultati degli studi e delle ricerche, prodotte o finanziate, saranno messi a disposizione della comunità scientifica, del Sistema Sanitario Nazionale e della collettività affinché la conoscenza dei medesimi contribuisca allo sviluppo delle tecniche e delle soluzioni esistenti e al miglioramento della qualità della vita.

 

Firenze 16.11.2022

Pagina 1 di 6

2019 Copyright Rehabilitative Research Foundation Gianfranco Salvini cf. 90036260512